Serie A e B 2019: commento 17.a giornata

Serie A muove la classifica il fanalino di coda Cereta, in B il Tuenno vince a Dossena e si porta a meno due dalla capolista Castiglione.

in foto Emanuele Lavarini (Cavaion)

La sesta giornata di ritorno del campionato di A maschile sorride alle prime quattro della classifica, tutte vittoriose. Il Castellaro supera nel derby mantovano la Cavrianese confermando tutta la sua forza. La squadra di Luca Baldini è andata avanti fino al 4-0 nel primo set continuano a controllare la gara senza grandi problemi anche nel secondo. 

Il Cavaion risponde ai mantovani superando agevolmente il Guidizzolo. Da segnalare nel team veronese l'assenza del terzino titolare Giorgio Cavagna, non al meglio e rimpiazzato dal giovane e promettente Emanuele Lavarini, nella scorsa stagione a Mezzolombardo e da quest'anno nel sodalizio di Guido Peroni, un salto non da poco. 

Nell'anticipo di venerdì il Ceresara ha provato a mettere in difficoltà l'Arcene, missione che però non è andata a buon fine, visto che Stefano Cozza e compagni hanno vinto con pieno merito facendo vedere un gioco più imprevedibile. La gara, disputata sul neutro di Castellaro ha avuto una durata di tre ore. I mantovani partono bene ma rimangono in partita fino al 2-2, per poi crollare fino al 6-2. Nel secondo set in campo anche il giovane Bacchi al posto di Riccardo Zampini. Ceresara più intraprendente ma alla fine a conquistare l'intera posta in palio sono gli orobici. 

Muove la classifica il fanalino di coda Cereta, punto utile solo per chiudere l'annata al meglio, visto che i mantovani sono già in B. I veronesi non sfruttano al meglio quello che alla vigilia era un turno di campionato decisamente agevole. 

Va al Cremolino il derby piemontese. Gli alessandrini che in settimana hanno visto le dimissioni del loro direttore tecnico Antonio Surian hanno conquistato due punti, mentre gli astigiani reduci dal ko interno contro il Sabbionara in questo finale di campionato hanno iniziato a prendere punti anche in trasferta. 

Sfida combattuta fra Solferino e Sabbionara. Primo set in equilibrio fino al 4-4, poi l'allungo di Samuel Valle e compagni che chiudevano il primo set sul 6-4. Successo del Solferino anche nel secondo set, ma Sabbionara sempre in partita. Nel secondo set sul 3-1 per il Solferino Marco Ferrera andava a fondocampo. In casa Sabbionara buona gara di Andrea Belluardo. 

In B continua il momento favorevole del Castelli Calepio, vittorioso al tie break contro il Settimo. 

Il Fontigo conquista l'intera posta in palio contro il Noarna, vittoria che consente ai trevigiani di superare il team trentino in classfica.

Il Palazzolo lotta e conquista un punto nel derby veronese contro il Bardolino. 

Altro ko per il Besenello, sconfitto fra le mura amiche dalla bergamasca Ciserano. Fatali ai trentini i 40 pari, otto in tutta la gara e ben sei quelli vinti dai bergamaschi, dati che condannano i trentini a una retrocessione ormai inevitabile, certo manca ancora il verdetto più amaro, quello della matematica, ma la permanenza in B per Luca Cofler e compagni sembra ormai pura utopia. 

Venendo alle prime della classe cade la capolista Castiglione contro il Bonate Sopra vince il Tuenno che espugna sabato in anticipo il campo del Dossena: 6-0. 6-2. Netto il divario fra le due formazioni. Il Dossena partiva meglio nel secondo set andando in vantaggio 2-0, poi la rimonta del Tuenno che con un parziale di 6-0 infliggeva un duro ko agli orobici. 

In virtù di questi risultati il Tuenno si porta a meno due dalla capolista. Nel Tuenno, prestazione positiva di tutto il quintetto, sugli scudi Lorenzo Gasperetti, un lusso per la categoria cadetta. 

 

Serie A risultati 6° di ritorno

Castellaro – Cavrianese 6-2, 6-2; Cereta – Sommacampagna 3-6, 6-3 (tb 4-8); Cremolino – Chiusano 5-6, 6-1 (tb 8-5); Cavaion – Guidizzolo 6-2, 6-1, Solferino – Sabbionara 6-4, 6-3; Arcene – Ceresara 6-2, 6-2.

Classifica:

Castellaro 47, Cavaion 46, Solferino 41, Arcene 34, Sabbionara 28, Cremolino 26, Ceresara 19, Chiusano e Sommacampagna 18, Cavrianese 13, Guidizzolo 12, Cereta 3. 

Serie B 6° di ritorno

Settimo – Castelli Calepio 4-6, 6-5 (2-8); Fontigo – Noarna 6-3, 6-1; Bardolino – Palazzolo 4-6, 6-1 (tb 8-2); Besenello – Ciserano 3-6, 3-6; Bonate Sopra - Castiglione 6-4, 6-3; Dossena – Tuenno 0-6, 2-6. 

Classifica:

Castiglione 42, Tuenno 40, Bardolino 34, Bonate Sopra 30, Castelli Calepio 29, Ciserano 28, Fontigo 24, Noarna 21, Palazzolo 20, Settimo 17, Dossena 15, Besenello 6.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.