Il Montemagno passa a Grazzano e allunga

La squadra di patron Griffi verso il record di punti. Il Moncalvo resta in scia, Vignale sconfitto a Montechiaro

Luca Stella, protagonista di giornata (nella foto di repertorio di Sergio Miglietta)

Montemagno padrone del proprio destino ed anche della serie A dei bastioni. Uscito vittorioso dal fortino di Grazzano (19-17) in un anticipo all’insegna dello spettacolo la squadra di patron Griffi allunga a quattordici turni la propria serie positiva mettendo la firma sul nuovo record di punti nel torneo a dieci squadre. Alle spalle tiene il passo il solo Moncalvo (19-8 sul Castell’Alfero) tornato solitario secondo anche per il contemporaneo stop del Vignale (19-5 a Montechiaro). 
In coda rialza la testa Calliano (19-14 sul Rocca d’Arazzo) mentre porta a due la serie positiva Casa Paletti Tonco passata a Portacomaro (19-10 su Il Torrione). 

La classifica
Pertanto a quattro turni dal termine la classifica vede: Montemagno (26 punti); Moncalvo (20); Grazzano e Vignale (19); Castell’Alfero (18); Montechiaro (17); Casa Paletti (9); Rocca e Calliano (6); Il Torrione (2). Castell’Alfero e Calliano hanno una partita in più. 

La sofferta vittoria del Montemagno su piazza Cotti (dopo tre ore e mezza di scambi) vede un grazzanese soddisfatto: Fulvio Natta, direttore sportivo della capolista. «E’ stato un bello spot per il tamburello, bene che ci fossero tanti spettatori - precisa l’ex campione - vincere dove non passa nessuno è eloquente. Abbiamo commesso errori ma anche trovato le giuste soluzioni come arretrare Stella al fondo nelle fasi decisive. Fosforo non solo grinta e colpo». Successo che mitiga l’amarezza per la pena pecuniaria (60 euro) afflitta a Natta pochi giorni prima dal giudice Soffiantino per l’ammonizione subita nel match d’andata a Moncalvo. Nelle fila biancorosse Stella è soddisfatto: «avevo bisogno di esser protagonista, determinante pur se anche a frangenti in questa stagione che mi vede terzino». C’è poi Botteon alla prima sulla piazza di Grazzano e subito vincente. 

La partita
«Speriamo di proseguire così. Sul passaggio a muro nessun dubbio: la scelta giusta. E poi Montemagno è un muro che mi piace, il gruppo c’è e Natta è un ottimo consigliere». «Un successo che avremmo voluto, quasi più per la classifica per il morale. Alla fine sarebbe stata anche meritata. Vittorio ha dato tutto quello che aveva (i crampi sul 17 pari lo dimostrano). Nell’equilibrio del match pesano alcuni errori» spiega Redoglia numero uno aleramico. Il riferimento è al doppio fallo del mezzovolo Bonelli che ha assegnato il punto 18 agli ospiti.

A Moncalvo il solito Monzeglio a trascinare i suoi contro un Castell’Alfero meno incisivo e più nervoso, nelle cui file ha pesato l’assenza di Raschio. Locali sempre avanti e rivali presto doppiati (12-6). Passo falso pesante degli alferesi nella corsa play off in cui spera ancora Montechiaro, soprattutto dopo la netta affermazione interna di domenica su un Vignale subito in affanno (10-2) e mai in grado di impensierire Tirone e soci. Fattore campo determinante anche a Calliano dove la squadra del presidente Pirra dopo un intero girone di sconfitte torna a sorridere nella sfida interna col Rocca d’Arazzo (6-3 e 15-4 alcuni parziali poi il recupero ospite fino al 17-12). Affermazione condita su cui non ha pesato il cartellino rosso al terzino Cestari.

A Portacomaro davanti a pochi intimi Il Torrione riesce a chiudere in doppia cifra il confronto con Casa Paletti Tonco, che trova il secondo successo di fila con un Massirio ispirato sia al cordino che mezzovolo. Nell’interserie B-C raffica di recuperi per delineare le classifiche dei gironi entro mercoledì e così stilare i calendari della seconda fase. Nel primo girone Vignale-Casa Paletti (16-7) e la doppia gara del Camerano Casasco, prima battuto dal Vignale (16-11) e poi vittorioso sul Moncalvo (16-6); il secondo gruppo si chiude col successo del Cremolino sul Vignale (16-11).

 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.