Il Vignale è leader solitario della serie A

Mezzovolo. Il tonchese Luca Stella del Montemagno (foto Sergio Miglietta)

Vola il Vignale solitario leader della massima serie dei bastioni. Altro scrollone alla classifica e podio quasi rivoluzionato nella quarta d’andata. Bene gli alessandrini passati a Portacomaro su Il Torrione (19-7), non altrettanto l’ex capolista Moncalvo costretta alla resa nella «fossa» dal Montemagno (19-13). Torna al successo Grazzano (19-9 sul Castell’Alfero). Nuovo pari del Montechiaro a Rocca d’Arazzo (18-18) che raccoglie così il primo punto. Rinviato il match Calliano-Casa Paletti (si giocherà il 1 maggio) con Bicocca e soci che debbono recuperare già la gara di Portacomaro. Classifica dunque provvisoria quella che vede: Vignale (8 punti); Montemagno (7); Moncalvo (6); Grazzano (5); Castell’Alfero e Montechiaro (4); Casa Paletti e Rocca (1); Calliano e Il Torrione (0). Due gare in meno Calliano, una Il Torrione e Casa Paletti. Tutta l’attenzione della domenica nella “fossa” aleramica. «Pensavano che saremmo venuti per fare sei giochi ma alla fine ne abbiamo fatto qualcuno di più». Ironia pungente quella di Fulvio Natta tornato a far male a Moncalvo, per la prima volta da tecnico e regalando al Montemagno l’impresa di giornata. Ospiti vittoriosi come accadde l’ultima volta nel 2005 ed allora l’asso grazzanese era giocatore. «Ha vinto ancora lui con le sue provocazioni e noi ci siamo cascati, ascoltandole distraendoci dal gioco. Palle troppo corte e orecchie distratte dall’esterno anche se la sconfitta è arrivata perché abbiamo giocato male» ammette il vice presidente moncalvese Igor Tapparo, lamentando anche un atteggiamento troppo accondiscendente da parte dell’arbitro. Alla fine per Natta è arrivato un cartellino giallo ma dopo due ore di sfottò da una parte e lamentele dall’altra. «Merito e onore ai giocatori del Montemagno, non alla dirigenza» conclude Tapparo. La prima sfida a muro tra Alessio Monzeglio ed Alberto Botteon, già rivali nella A open, è andata al fondocampista di Robella tra i migliori nel terzetto arretrato completato da Molino (al muro e in battuta) con Stella ritrovato mezzovolo. Ruolo centrale che nelle fila locali è stato anche occupato da Materozzi, inserito sul 10-14. A Grazzano il Castell’Alfero mette paura almeno nei primi quattro trampolini trovandosi addirittura avanti 7-6. “Invece di amministrare e ragionare abbiamo osato troppo subendo il ritorno dei rivali” chiosa il tecnico ospite Demaria. Quattro trampolini utili a Marletto per rodarsi nel nuovo ruolo di mezzovolo cucitole addosso da Fracchia, chiamando fianco a se Bonelli. Per Marletto prima positiva e in crescendo. Monologo del Vignale a Portacomaro contro Il Torrione che resta al fondo della graduatoria. Infatti Rocca d’Arazzo coglie il primo punto dopo la batosta di Moncalvo, riuscendo a fermare il Montechiaro però orfano di Forno.
 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.