SF 2: Montechiaro - Castell'Alfero 16-9

2° Memorial Beppe Tirone - la Bombonera di Castell'Alfero (AT) giovedì 5 giugno 2014 seconda semifinale Montechiaro - Castell'Alfero 16-9

MONTECHIARO: Davide Tirone, Matteo Caggiano, Davide Gozzelino, Giorgio Cavagna, Emanuele Guolo. N.e. Andrea Gerbi. Dt. Andrea Morrone

CASTELL'ALFERO: Alberto Botteon, Alessio Monzeglio, Paolo Baggio, Luca Baldini, Mauro Pera (Andrea Andrin). Dt. Alessandra De Vincenzi

Arbitro Paolo Michelutto coadiuvato da Sergio Garetto e Adriano Borgnino. Speaker la poetessa Annalisa Arzani, durata 2 ore e mezza; 40 pari Montechiaro 7, Castell'Alfero 5.

Castell'Alfero comincia in battuta (0-3, 1-5, 2-7, 5-7, 8-7, 8-10, 9-12, 9-15, 9-16)

Nella seconda attesissima semifinale va in scena il ribaltone con la rivincita del muro grazie alla vittoria (ancora un 16-9) della compagine del Montechiaro presentatosi con il fondocampo del campionato rinforzato in mezzo da Davide Gozzelino (già vincitore di uno scudetto a muro con il Moncalvo guidato da Beppe Tirone con il figlio Davide e Fracchia), davanti Giorgio Cavagna nato a muro ed Emanuele Guolo attuale centrale del Castell'Alfero. Il Castell'Alfero ha risposto con la star della specialità Alessio Monzeglio  approdato da anni con successo nell'open assieme a giocatori del libero (Botteon, Baggio, Baldini) con una limitata esperienza nel muro, presente invece nei terzini Andrin e Pera.

Il Montechiaro di ritorno quest'anno nella massima serie a muro è stato sospinto dal loro ambiente galvanizzato tanto da sembrare loro i padroni di casa. Ottimo l'inizio approfittando dei meccanismi ancora da affidare del Castell'Alfero e con una miglior gestione dei 40 pari si portano 7-1. Era atteso il solito inizio sornione di Monzeglio per poi fare faville nella seconda parte ma queste consuetudini iniziavano a vacillare. Invece pian piano la squadra inizia a girare fino a raggiungere la parità e dare la sensazione della svolta col momentaneo sorpasso 8-7. A questo punto la fase più bella della gara molto combattuta con un paio di 40 pari decisi da rischiose battute al largo. In sostanza Tirone e Caggiano hanno la forza e la capacità di non soccombere e grazie a dei vincenti di Gozzelino trovano la forza di ripartire ed involarsi verso il traguardo complici dei passaggi a vuoto degli avversari.

Squadre in assetto bloccato senza le molte varianti della prima gara, Montechiaro con il tosto ed un po' emozionato Tirone a muro ed un validissimo Caggiano al largo molto sicuro nel campo di casa, bravo Gozzelino in mezzo ed il qui insostituibile Cavagna a muro con 3/4 punti che solo lui poteva fare affiancato da un Guolo accorto. Nel Castell'Alfero naturalmente Alessio a tirare la carretta ed a tenere su la baracca con dei punti strappappluasi, in battuta al largo un Botteon generoso ed umile in una situazione poco congeniale, in mezzo Baggio (invertosi nel finale con Baldini terzino al largo) a cercare di stare a galla con la grinta ed il mestiere, Luca Baldini dopo lo smarrimento iniziale è andato in crescendo prendendoci gusto, davanti a muro prima Mauro Pera e poi Andrin partito forte prima del calo finale.

Attesa febbrile per la finalissima di martedì sera con una accattivante sfida tra i due mondi il Comitato di Asti espressione dell'open con un Samuel Valle in stato di grazia ed il succitato Montechiaro strenuo difensore dell'espressione dei bastioni. Atteso un pubblico ancora maggiore di quello presente nelle semifinali a testimonianza della bontà dell'evento con l'incasso a favore dell'Ospedale Regina Margherita di Torino con la sfida a venire di coinvolgere gli appassionati per arrivare ad un pubblico più vasto da aggiungere agli intenditori, per dirla con la felice espressione coniata da Pinot Ferrero, impegnati a vario titolo nel mondo del tamburello tanto da conoscersi tutti.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.