Presentazione Montemagno 2018

L'AMBIZIOSO MONTEMAGNO NON VUOL MANCARE ALL'APPUNTAMENTO CASALINGO DEL 5 AGOSTO

Sabato sera nei locali del Cantinone a margine di una cena organizzata dai volontari della Pro loco diretta da Massimo Abiuso è calato il velo su di una delle squadre maggiormente attese: il Montemagno.

Il patron Giulio Griffi dopo una stagione che lasciato l'amaro in bocca si è mosso con tempestività allestendo una formazione totalmente rinnovata ed altamente competitiva in grado di farsi valere in torneo con tanta concorrenza qualificata ed agguerrita.

Il primo mattone è stato quello di riportare a casa Massimo Savio, ancora capitano dopo lo scudetto a Moncalvo, il miglior terzino a muro in circolazione. Il colpaccio della svolta con l'arrivo nel muro del top player Alberto Botteon che ha subito accettato la sfida con professionalità ed entusiasmo. Il debuttante di lusso ci tiene a far bene ed a lasciare il segno anche tra i bastioni affidandosi al mentore Fulvio Natta.

A fargl da scudiero a fondocampo Fausto Sappa, in mezzo la potenza di Riccardo Molino - atteso agli appuntamenti che contano e terzino al largo l'esperienza di Luca Stella. A disposizione il terzino presidente Paolo Monaca e Alessio Manni. Alla guida tecnica il confermato Andrea Costanzo.

Direttore artistico un grande stratega come il fuoriclasse grazzanese Fulvio Natta dove proprio a Montemagno (6 stagioni, dal 1993 al 1997 e 2005) ha scritto pagine indimenticabili della sua memorabile carriera così legato da rimettersi a disposizione del progetto Griffi dispensando dritte di un mondo dei bastioni per lui senza segreti. In un campionato molto difficile come quello che sta per cominciare chiede un impegno al 110% per alzare l'asticella verso importanti traguardi. Inoltre auspica in una bella cornice di pubblico: "accorrete numerosi al Duchessa Jolanda di piazza Umberto I, anche per tifare contro". E' così che si esaltano le doti dei campioni.

Montemagno nuova capitale del monferrina del muro visto l'entusiasmo della serata con la partecipazione degli appassionati locali e delle istituzioni a cominciare dal sindaco Claudio Gotta, proseguendo con il presidente federale Edo Facchetti, il vice Flavio Ubiali, i consiglieri Alessandra De Vincenzi e Riccardo Bonando, il presidente regionale e della scuola Roberto Gino fino ad arrivare al numero uno del muro e del Comitato di Asti Mimmo Basso. Filmati di vecchie  finali e foto assortite a fare bella testimonianza di un paese in cui il tambass scorre da tempo immemore nelle vene.

Confortati dal grande successo organizzativo e di critica del Memorial Vanni Pasato (la seconda edizione dovrebbe tenersi dal 24 a 26 agosto) la piazza di Montemagno tornerà ad ospitare la finalissima del campionato italiano del muro in programma domenica 5 agosto, una ghiotta occasione per la squadra di casa a digiuno di scudetti dal 2000.

Si tratterà della terza finale al Duchessa Jolanda dopo quella del 1992 (Vignale - Montechiaro) e del 1994 (Castell'Alfero - Portacomaro).

Una società attenta all'inclusione ed all'attività giovanile ripresenta anche la formazione di serie C con Stefano Rabagliati, Diego Zanchetta, Marco Rabagliati, Maurizio Robella, Alessio Manni, Eugenio Cissello, Brahin El Araby, Matteo Novello, Marko Shoti. D.t. Paolo Monaca

 

ASD Tamburello Montemagno

presidente: Paolo Monaca

dirigenti: Giulio Griffi, Vanni Moncaca, Giovanni Costanzo, Enrico Robella, Gino Fantino, Piero Martinetti

sponsor: MONDINO GAS, BALESTRERO bevande, bar Un posto pulito illuminato bene, Rooster pb, termoidraulica Monaca, mangimi ALFAMIX

scudetti: 5 1989, 1991, 1995, 1996, 2000. serie B: 4 2004, 2010, 2012, 2014. serie C: 1 2004

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.