Il poliziotto Botteon guida la pattuglia che vuol fermare il super Moncalvo

L’ex campione dell’open col Montemagno tra le “stelle” del Muro

Moncalvo primo in tutte le competizioni dei bastioni nel 2017 ed in pole-position per presentarsi alla nuova stagione che vede crescere a dieci le contendenti allo scudetto. Sabato 10 febbraio nella sede Pro loco aleramica la “polentata” che terrà a battesimo l’avventura a tinte biancorosse dopo che la società del presidente Tabachetti tutto ha conquistato: scudetto, Coppa Italia e Supercoppa. Poche le novità per mister Alciati col confermatissimo Monzeglio ed al suo fianco Tirico, mezzovolo il baby Mirko Monzeglio e altri giovani al cordino Ferro e Siciliano e riserva di lusso il rientrante Materozzi. Nell’altra sponda aleramica, quella di Grazzano, confermati Fracchia e Marletto con Bonelli promosso in mezzo, al cordino Giroldo, Prai (dal Rocca) e Olivieri (dal Carpeneto). 

Ambizioni
Non nascoste le ambizioni da primato il Montemagno di patron Griffi che ha disegnato una formazione tutta nuova affidandone le chiavi a Fulvio Natta. Dalla A open arriva Botteon con spalla Fausto Sappa, in mezzo Molino (dal Vignale) e terzini d’eccezione Stella e Savio (dal Moncalvo); a disposizione Manni e Rabagliati. Il Montechiaro finalista nelle ultime stagioni proverà a fare meglio confermando Forno fondocampista assieme a capitan Tirone, Guolo mezzovolo (dal Viarigi) e davanti Parena, Perotti e La Pia. Attenzione al Vignale che, perso Molino, ha confermato Volpe, Tibaldero, Ulla, Carretto e Scifo ingaggiando anche Appiano e Mazzoni e Morrone neo allenatore. Nuovo nome Casa Paletti Tonco che sotto la guida di Artuffo ha allestito la rosa più ricca: Stracuzzi, Gerbi (da Montemagno), Gandini (dal Moncalvo), Bertone (dal Settime), Jeantet (dal Portacomaro) e ancora Fabrizio Artuffo (dal Montechiaro) e Massirio (dal Cerrina). In seconda fascia si inseriscono il Calliano che nulla ha cambiato rispetto alla rosa 2017 quando chiuse a ridosso dei play off con Bicocca, Panzini, Redoglia, Belvisotti, Andrin e Cestari diretti da Bonanate. Più di una novità nelle file del Castell’Alfero di coach Demaria con Raschio e Barbano che avranno nuovi compagni La Rosa (dal Portacomaro), Costanzo (da Gabiano), Agostini (da Vignale), Dacasto e Dettori (dal Tonco). Il Torrione scommette sulla linea verde ingaggiando Arrobbio (dal Cinaglio) ad affiancare Borgo, Max Stella, Poncini, Cossetta e Perla. Non per ultima la “matricola” Rocca d’Arazzo che forte del titolo cadetto si presenterà coi confermati Politto, Bella e Alciati integrati da Caggiano (dal Montemagno) e Tinto (dal Tonco).

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.