Vignale - Tonco 19-12

La clemenza meteorologica ha permesso la disputa regolare della terza giornata del campionato a Muro di serie A: gli esperti davano pioggia ed essendo la Domenica delle Palme (o ramuliva) avremmo dovuto avere domeniche future coperte di nubi con incombente pericolo di temporali. Invece, per fortuna, nulla di catastrofico e si può continuare a sperare in modo positivo.

Tra i tanti scontri ho scelto il glorioso sferisterio Porro di Vignale dove i locali erano impegnati contro il Tonco, bisognoso come mai di sapere quale campionato sarà in grado di disputare dopo le non troppo felici iniziali esibizioni. Squadre molto rinnovate, sopratutto i Vignalesi, ben condotti dal coach Cotti, che dovevano dimostrare se l'antico blasone sia ancora in condizione di poter splendere dopo i giovanili innesti invernali. Il risultato di 19 a 12 a favore dei locali è il più eloquente di ogni giudizio ed apre uno spiraglio per i tanti giovani che negli ultimi tempi non riescono a trovare un posto in squadra per le poche formazioni iscritte.

Incredibile il miglioramento di Marc Diliberto che accanto a Ulla e Riccardo Molino è esploso e il suo dinamismo, qualche volta "esasperato", e la sua smania di giocare sempre possono essere una delle mosse vincenti per catapultare la squadra nel cielo delle grandi. Guglielmo Ulla, trabalzato nel muro, ha giocato una gara quasi perfetta rivelandosi anche come ottimo uomo-squadra, recuperando sempre, palleggiando, incoraggiando i compagni anche nei pochi momenti di difficoltà. Stupendo Molino dotato da sempre di una castagna innata che la protezione del muro vignalese sembra davvero esaltare, secondo il vecchio adagio del batti forte e pedala. Buoni i terzini anche se raramente impegnati dagli avversari. Il Tonco, dopo un buon inizio che faceva ben sperare, si è pian piano disunito e l'innesto di Luca Stella, lasciato ad inizio gara precauzionalmente a riposo, non è servito a cambiare il corso di una gara che dopo un'ora e mezza di gioco sembrava ormai definita.

Eppure il quintetto tonchese non ha giocato male e in qualche occasione è anche riuscito ad arginare la veemenza degli scatenati avversari. Penso invece che coach Artuffo debba lavorare in profondità cercando di capire il motivo dell'improvvisa rassegnazione che ha bloccato dopo pochi giochi le gambe e le idee dei giocatori che pian piano si sono "lasciati andare". La timida reazione finale, a risultato ormai acquisito, non giustifica la prova modesta del quintetto, tuttora formato da giocatori che in passato recente hanno scritto splendide pagine di sport. Ne sapremo di più già il lunedi di Pasquetta contro il Moncalvo, altra formazione alla ricerca di un posto al sole. Auguri di Buona Pasqua a tutti gli sportivi e i tifosi del nostro nobile sport che dovrebbe da subito allargare il numero delle partecipanti: in attesa dell'evento mi godo la splendida giornata odierna, congratulandomi vivamente con i giovanissimi vincitori,e getto contemporaneamente un'ancora di salvataggio ai giocatori ed allo sportivissimo staff tonchese perchè ritrovi in fretta la condizione ottimale per gratificare i suoi tifosissimi supporters.

N.B. Un soddisfatto Cotti - un forzato sorriso di Artuffo 

 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.