Il Cinaglio contro il Segno si riaccende dopo il black-out e conquista scudetto e promozione

Cinaglio campione d’Italia nella serie B assieme ai valorosi sfidanti del Segno

Il black-out elettrico si trasforma in alleato del Cinaglio nella finale che regala lo scudetto della serie B indoor. Astigiani campioni domenica a Guidizzolo (Mantova) dopo che la sfida decisiva con Segno si era interrotta per una decina di minuti causa un problema all’impianto di illuminazione e tabellone favorevole ai trentini (9-7). Riprese le ostilità a spegnersi è stato il gioco dei rivali col punteggio degli astigiani il solo ad avanzare a forza di “15” di forza e abilità. La squadra diretta da Bruno Ceron ha messo a segno un parziale di 6-0 valso vittoria e Tricolore. Con lo scudetto il Cinaglio conquista anche la promozione nella prossima serie A indoor nonché il biglietto di ritorno al palazzetto di Guidizzolo dove, il prossimo fine settimana, sarà assegnata la Coppa Italia con in lizza anche le due finaliste della serie A, ovvero lo scudettato Castellaro e la trentina Marco vice campione e terza nella recente Coppa Europa. Un successo astigiano che rende speciale il battesimo di Giorgina Oggero, da pochi giorni eletta alla presidenza del sodalizio succedendo ad Enrico “Chicco” Viotti comunque presente nella trasferta lombarda a fianco del gruppo composto dai giovani Umberto Pastrone, Federico Pastrone, Lorenzo Tonon e Mattia Zanotto con quest’ultimo in prestito dall’alessandrina Gabiano. Per loro un fine settimana perfetto fatto di sole vittorie dopo le due conquistate nella fase eliminatoria contro la marchigiana Treia (13-3) e qiella più sofferta contro la romagnola Bagnacavallo (13-9) che spalancavano le porte alla finale tricolore.

Campionato cadetto protagonista anche nella palestra di Cossombrato dove è stata certificata la promozione in A del Tigliole, che nelle scorse giornate si era già assicurato l’accesso alle final six. Le ragazze del presidente Daniele Basso hanno infilato un doppio successo a spese di Ovada (13-5) e Moncalvo (13-4). Torneo regionale che deve ancora assegnare il secondo posto, ultimo utile per la qualificazione al torneo nazionale. Piazza d’onore per la quale sono ancora in lotta alessandrine ed aleramiche con le seconde di coach Roberto Laurella ad accusare un ritardo di due lunghezze. In campo femminile si è disputata anche l’ultima giornata di serie A con la capolista Monale spettatrice del doppio incrocio a Fonte Nuova (Roma) tra Lazio ed Aeden Santa Giusta (Oristano) che ha registrato una vittoria per parte (13-11 delle laziali e 13-8 per le sarde).

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.