Nel maschile la finale è tutta francese

TRIONFA ANCORA IL COURNONTERRAIL IMPONENDO LA LEGGE DELL'11 AI CAMPIONI DELL'ARCENE ED AI GRANDI RIVALI DEL FLORENSAC

Nel suol patrio i giocatori dell'open a cominciare da Yohan Pierron e le giocatrici non hanno più paura di esporsi nei social contro le impopolari modifiche tecniche per un disperato tentativo di riportare interesse e pubblico nei tornei classici a cominciare da quello intorno al largo di Garda aggrappandosi a panacee già in voga nel torneo del Monferrato.

Nell'indoor da Madrid passando per Barcellona per arrivare a Les Pennes Mirabeau il finale non cambia con Quentin Guillerm, Mickael Levis e compagni ad alzare la Coppa dei vincitori. 

Anche quest'anno si è replicata, ben apparecchiata dalla mano invisibile, la  finale francese tra Cournonterral-Fabrègues e Floransac con la vittoria a fatica dei primi partiti con il favore del pronostico.

La "vera" finale tra i campioni di Francia e quelli d'Italia dell'Arcene si è giocata in semifinale. Han prevalso di stretta misura i francesi del Cornonterral dopo quasi 2 ore di bellissimo gioco condito di emozioni e spettacolarità. A far la differenza come accade a questi livelli un paio di episodi oltre a qualche legno e le immancabili decisioni arbitrali. Una disciplina con naturalmente vista l'intensità i giovani protagonisti come ormai accade nelle rispettive nazionali. Chi ha assistito a questo non ha dubbi sul quale sia il futuro del tamburello con uno spettacolo da aver nulla da invidiare ai grandi sport di squadra in auge nei palazzetti.

Il Florensac in contemporanea, in semifinale, ha la meglio su di un buon Marco di Rovereto. Come a Madrid nella bolgia suona la marsigliese e di italiano rimane solo il direttore di gara Luca Bressan, autorevole con l'ausilio dei cartellini, ed il guardalinee Ottavio Caliaro.

La finale dal pronostico apparentemente scontato è stata anche se meno bella della semifinale, di notevole intensità e combattuta sino alla fine con i verdi con nelle gambe la maratona contro gli azzurri insidiati fino alla fine da un pimpante Florensac.

Grandi protagonisti i giovani da Guillerm e Levis opposti ad Fages ed Amet ben coadiuvati da giocatori d'esperienza come Clement Castelbou e Cedric Penas. Gran finale con i festeggiamenti dei verdi e del Florensac che va verso la tribuna ad applaudire la tifoseria solidale con i giocatori visto il massimo dell'impegno.

L'indoor internazionale ormai ha la rotta segnata nonostante l'assenza generalizzata dal vivo ma attivissimi in remoto dei dirigenti. Ottima l'organizzazione da parte delle società di Le Pennes Mirabeau e Gignac La Nerthe.

Finale maschile 25° COPPA EUROPA: COURNONTERRAL - FLORENSAC 13-11

 COURNONTERRAL: Quentin GUILLERM, Mickeal LEVIS; Clement CASTELBOU. Thibault CASTELBOU; Gautier VIDAL, Nicolas TERME. 

 FLORENSAC: Gregorie FAGES, Cedric PENAS, Florian AMET. Florian PALAU, Jeremy HERNANDEZ, Florian DALDON. Dt. Laurent AMET

(3-0, 3-3. 5-4, 7-5, 8-7. 10-8, 11-10, 13-11)

 40 pari Cournonterral 3, Florensac 2

 durata: 1 ora e 18 minuti

NOTE: inizia Guillern in battuta primo 40 pari scarico Levis, da 40-15 secondo 40 pari ancora Levis, 0-30 primo minuto Florensac a 15 cambio 3-0. A 0 rompe il ghiaccio il Florensac, seguono due giochi a 15, un trampolino per parte. Terzo 40 pari legno Penas, a 30 ristabilita la parità a quota 4, a 30 il Cournonterral ripassa avanti.  Break dei verdi con gioco a 15, 15-40 secondo minuto Florensac ma arriva il settimo gioco. a 30  Florensac cambio 7-5. Quarto 40 pari vincente Penas. 15-30 minuto Cournonterral e recupera il gioco. A 15 cambio 8-7. A 30 due giochi e Cournonterral a 10, a 30 ottavo gioco Florensac.. A 15 undicesimo gioco, 15-30 minuto Florensac recupera gioco. Turno verdi da 15-40 quinto 40 pari lungo Castelbou. 15-30 time out  per il gioco dei verdi 12-10, I bianchi a 30 si portano a 11 e battuta, pallonetto Castelbou chiude la gara e si festeggia il bis

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.