Intervista a Lorenzo Cardarelli del tamburello Lazio

In assenza di partite, la società va avanti pianificando il futuro
Ognuno vive il dramma del Corona Virus in un modo, chi con ottimismo, chi con pessimismo, molti continuano a porsi domande, senza tuttavia trovare una risposta. Le attività sportive sono sospese fino a nuove disposizioni. Abbiamo cercato di capire come sta vivendo questo momento di incertezza la società Lazio. Il tutto ci viene raccontato da Lorenzo Cardarelli. “Stare fermi è difficile, su questo non c'è alcun dubbio. Noi come società abbiamo cercato di sfruttare questo momento in maniera proficua, andando a progettare e organizzare la prossima stagione. Dopo aver terminato la serie A indoor maschile e femminile partecipando per il secondo anno consecutivo al massimo campionato vogliamo puntare a una crescita maggiore del tamburello. Dopo le dimissioni dell'ex presidente Antonio Cozzolino e dell'ex vice presidente Antonella Bonani l'organizzazione è passata ad una nuova guida giovane, ma con tanta voglia di fare. A guidare la società siamo due giocatori il sottoscritto Lorenzo Cardarelli e Alessio D'Angeli oltre all'allenatore Jacopo Frasca che porterà sicuramente nuova linfa al tamburello romano e laziale. Il nostro obiettivo al quale stiamo lavorando è quello di diventare una presenza costante nei campionati di serie A indoor maschile e famminile, con un' occhio puntato sulla creazione di un vivaio in modo da partecipare anche ai campionati giovanili andando a creare gruppi di ragazzi e ragazze di tutte le età. Vogliamo anche praticare la realtà dell'open, abbandonata da diversi anni a causa delle note problematiche del nostro territorio riguardanti la ricerca di un campo di gioco e la lontananza dalle altre realtà dove il tamburello è praticato, tutte nel nord Italia. Sarà necessaria la collaborazione con la scuola. Vogliamo inserire questo sport anche all'interno di manifestazioni locali come lo Sport in famiglia all'Eur o la settimana della cultura all'università di Tor Vergata. In questi giorni senza allenamenti, stiamo facendo attività individuale a casa tramite le schede preparate dal nostro allenatore. Chi ha la possibilità si allena facendo due tiri contro il muro. 

Tutte queste piccole iniziative fanno capire che la lontananza dalla palestra non ci allontana dal tamburello, anzi ci stimola ancora di più. La speranza ovviamente è quella che tutto possa tornare alla normalità quanto prima. Concludo facendo tanti auguri al presidente federale Edoardo Facchetti che di recente è stato ricoverato in ospedale perchè positivo al Corona Virus. Spero di vederlo presto in forma sui campi ".

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.