Supercoppa serie A 2018: trionfo Dossena

La formazione bergamasca, dopo la Coppa Italia, mette in bacheca anche la Supercoppa, sconfiggendo in due set le campionesse d’Italia del Tigliole. Teatro della sfida è stato lo sferisterio di Cerro Tanaro che ha ospitato, a pochi mesi dall’inaugurazione, il primo evento a livello nazionale.  

SUPERCOPPA SERIE A: DOSSENA - TIGLIOLE 2-0 (6-5; 6-2)

Dossena: Zeni B., Baldo, Zeni C., Bonzi (Cavagna), Trionfini. (NE: Donadoni).  DT: Osvaldo Mogliotti.

Tigliole: Zai, Gozzelino, Dellavalle, Arisio, Caranzano (De Vincenzi). (NE: Pescarmona).  DT: Mimmo Basso.

Arbitro: Sandra Accornero.  Assistenti: Sergio Garetto - Susanna Rizzitelli.

Parziali 1° set: 0-2; 1-3; 2-4; 3-5; 5-5; 6-5.  

Parziali 2° set: 0-2; 2-2; 4-2; 6-2.

40 pari: 3 a 3.

Durata: 2 ore e 10 minuti. 

Il Dossena si aggiudica la 14a edizione della Supercoppa femminile di serie A, succedendo nell’albo d’oro della manifestazione all’Alegra Settime, vincitore delle ultime due edizioni. Non poteva esserci ritorno a casa migliore per Osvaldo Mogliotti, direttore tecnico della compagine bergamasca, ma nativo di Cerro Tanaro, che ha potuto pertanto ammirare il nuovo campo da gioco, agghindato per l’occasione dal comune e dalla società sportiva locale presieduta da Fabrizio Pero.
Simona Trionfini e compagne si sono imposte in due set con il punteggio di 6-5; 6-2.
Primo set vinto in rimonta dal Dossena, visto che il Tigliole, con un avvio di partita molto positivo, si trovava avanti per 5 a 3. Nel gioco successivo però le atlete astigiane fallivano sul 40 pari l’occasione per far proprio il parziale e in volata erano poi le bergamasche a festeggiare.
Dopo la pausa il quintetto astigiano entrava in campo deciso e, con l’obiettivo di raggiungere il tie-break, si aggiudicava i primi due giochi. Ma era una situazione effimera dato che le conclusioni del Tigliole, anche a causa del riacutizzarsi di un infortunio al braccio destro di Silvia Gozzelino, divenivano via via sempre meno efficaci, favorendo il recupero e successivamente la fuga del Dossena che arrivava a quota sei senza più concedere nulla alle avversarie.
Alla presenza del presidente federale Edoardo Facchetti e del vice Flavio Ubiali si sono svolte le premiazioni, dove la squadra vincitrice ha potuto festeggiare con le “bollicine” dell’Asti Secco della cantina Toso di Cossano Belbo, sponsor della manifestazione.
Con la sfida odierna è andata in archivio la stagione open 2018 per quanto riguarda la serie A dove le due protagoniste di oggi possono essere entrambe soddisfatte; il Tigliole ha vinto il tanto agognato scudetto, mentre il Dossena, che si è iscritto in extremis al campionato, ha chiuso con l’accoppiata Coppa Italia - Supercoppa.
Sabato prossimo (15 settembre) vi sarà invece l’ultimo atto della serie B: alle ore 15.30 sempre a Cerro Tanaro si disputerà la Supercoppa di categoria tra il Monale, vincitore dello scudetto, e la Cavrianese che ha trionfato in Coppa Italia.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.