Coppa Italia 2018: successo del Dossena

COPPA ITALIA SERIE A 2018: SUCCESSO DEL DOSSENA

In una partita dove ha regnato l’equilibrio (ben undici i 40 pari disputati) ad avere la meglio nella parte finale del tie-break è stata la formazione bergamasca. Sfuma per il Tigliole la possibilità dell’accoppiata scudetto - Coppa Italia a causa  di un black-out a due punti dalla vittoria.

FINALE COPPA ITALIA SERIE A:
DOSSENA - TIGLIOLE 2-1 (5-6; 6-4; 8-6 t.b.)

Dossena: Zeni B., Baldo (Donadoni), Zeni C., Bonzi, Cavagna. (NE: Trionfini).  DT: Osvaldo Mogliotti.

Tigliole: Zai, Gozzelino, Dellavalle, Arisio, Caranzano. (NE: Pescarmona, De Vincenzi).  DT: Mimmo Basso.

Arbitro: Brunelli.  Assistenti: Fraccaroli - Sogliani.  2° arbitro: Merigo.

Parziali 1° set: 1-1; 1-3; 3-3; 4-4; 5-5; 5-6.  

Parziali 2° set: 0-2; 1-3; 3-3; 4-4; 6-4.

Tie-break: 1-1; 2-2; 2-4; 2-6; 4-6; 6-6; 8-6.

40 pari: 7 a 4 per il Dossena.

Durata: 2 ore e 40 minuti. 

A Cavriana il Dossena si aggiudica la 18a edizione della Coppa Italia femminile di serie A, succedendo nell’albo d’oro della manifestazione all’Alegra Settime, vincitore delle ultime sei edizioni. Entrambe le squadre finaliste erano alla ricerca del primo successo in questa competizione. L’incontro nelle fasi iniziali si è disputato sotto una leggera e fastidiosa pioggia, ma il terreno di gioco dello sferisterio di Cavriana ha retto bene, permettendo il regolare svolgimento della gara.
Nel complesso il pubblico presente ha potuto assistere a diversi scambi piacevoli, intervallati però da qualche fallo non forzato di troppo, forse dovuto anche alle avverse condizioni meteo.
La vittoria per lo schieramento del direttore tecnico Osvaldo Mogliotti, che così ha potuto festeggiare nel migliore dei modi il suo compleanno, è arrivata in rimonta, al termine di un match più che mai tirato.
Il primo set se lo aggiudicava all’ultimo respiro il Tigliole grazie a Beatrice Caranzano che, su situazione di 40 pari, realizzava il 15 decisivo.
La panchina orobica protestava in quanto a suo avviso la pallina scagliata dalla giocatrice astigiana non aveva oltrepassato la linea di metà campo, ma gli arbitri rimanevano sulle proprie posizioni.
Il secondo parziale era invece favorevole alle atlete bergamasche che riuscivano a recuperare da una situazione di svantaggio di tre giochi a zero. A favorire il recupero la mossa di arretrare, al fianco di Monia Donadoni, Chiara Zeni a fondocampo, con la sorella Beatrice ad agire da mezzovolo. Si rendeva dunque necessario il tie-break dove Gaia Zai e compagne si portavano avanti fino al massimo vantaggio raggiunto sul 6 a 2. Analogamente al Monale nella finale di serie B del giorno precedente, il Tigliole non piazzava il colpo del KO e il Dossena, punto dopo punto, si portava a quota 8, potendo così festeggiare la conquista del trofeo.

 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.