Coppa Italia 2018: presentazione serie A e B

Tigliolese e Dossena chiamate a bissare i successi ottenuti in campionato, grande curiosità per la ripescata Cavalcaselle
 
in foto una delegazione del Monale, campione d'Italia serie B

INTRODUZIONE

Nella giornata di giovedì a Guidizzolo avranno inizio le semifinali di B femminile. Gli accoppiamenti sono i medesimi dei play off scudetto, anche se mancherà l'astigiana Viarigi Feliciani che ha comunicato in extremis di non partecipare alla manifestazione. Al posto del team piemontese ci sarà la veronese Cavalcaselle. 

LE GARE NEL DETTAGLIO

SEGNO – MONALESE ore 16. 

Sfida molto equilibrata. La semifinale play off di Segno fu una gara molto combattuta fra due squadre composte da giovani dal grande avvenire. Nel team trentino spiccano Sofia Magnani, Arianna Chini, Caterina Lorandini, fra le piemontesi Aurora Tonon, Rachele Fasoli, Simona Rabino. In casa Monale, molto ci si attende da Antonella Negro, giocatrice di grandissimo valore, un lusso per la serie B, un'atleta di categoria superiore.

CAVRIANESE – CAVALCASELLE ore 21.

Le atlete di Stefano Anversa tornano in campo dopo un'annata molto positiva. Il ko nella finale scudetto di Faedo non deve assolutamente ridimensionare la splendida stagione di Serena Guidetti e compagne che hanno tutte le carte in regola per conquistare il trofeo. Le mantovane dalla loro hanno il fattore pubblico giocando praticamente in casa. Per il Cavalcaselle questa manifestazione è un ulteriore modo per crescere e confermare tutto quello di buono hanno fatto vedere in campionato. La squadra veronese dalla sua ha la tranquillità di non dover fare risultato a tutti i costi. La stagione è stata ampiamente positiva il percorso di crescita fino ad oggi è stato netto. A volte giocare con tranquillità può avere dei vantaggi. Potrebbe da ripescata essere la grande rivelazione di questa Coppa Italia? Al campo il verdetto finale.  

Nella giornata di venerdì a Cavriana sarà la volta della serie A.

TIGLIOLESE- S.PAOLO D'ARGON. Ore 16

Sarà la prima semifinale in programma per quanto riguarda la massima serie. Fare un pronostico fra queste due compagini è sempre impresa ardua. La classifica e il piazzamento finale in “regular season” sono a favore delle astigiane, ma negli scontri diretti Serena Barcella e compagne hanno saputo dare grandi dispiacere al team di Alessandra De Vincenzi, carismatica direttrice tecnica che due anni fa alla guida della nazionale italiana femminile ha conquistato il titolo di campione del mondo. 

DOSSENA- MEZZOLOMBARDO ore 21

Nelle precedenti quattro gare la sfida si è risolta al tie break in ben tre occasioni. Solo nella semifinale di ritorno a Mezzolombardo, c'è stata una vittoria piena, conquistata dal Dossena, ko fatale alle trentine che hanno visto cosi svanire le loro possibilità di giocare la finale scudetto a Faedo. Il Mezzolombardo rispetto alla scorsa stagione ha fatto notevoli progressi, passando dal 4° al 2° posto in campionato, le orobiche hanno giocatrici più esperte per questo tipo di manifestazione, vedi Germana Baldo e Beatrice Zeni e una giocatrice di grande qualità, capace di giocare in posizione di fondocampo e al centro ovvero Monia Donadoni. Anche in questo caso, trattandosi di gara unica, fare un pronostico è molto difficile. Per entrambe le compagini, l'incognita della prima notturna stagionale.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.