San Paolo - Tigliolese vista da Clarissa Amerio e Veronica Trapletti

Domenica nel campionato di serie A femminile il clou della giornata è San Paolo D'Argon – Tigliolese.

Alla fine dell'andata la situazione di classifica vedeva le astigiane in vetta e il San Paolo seconda, poi le orobiche hanno perso a Piea e sono state scavalcate dal Dossena. Cosi Clarissa Amerio punto di forza della Tigliolese vede la gara di domenica prossima. Con la terzina ex Monale abbiamo scambiato diverse considerazioni tecniche. 

Come giudichi il campionato fino ad oggi? 

All'inizio del campionato le squadre sembrava si equivalessero, ma andando avanti ogni squadra si è distinta a seconda del livello di crescita.

Per ora la classifica è stata nettamente a nostro favore, certamente non ci manca la grinta, ma il campionato è molto equilibrato, come ti distrai perdi punti. 

Domenica troverete il San Paolo che all'andata vi ha tolto un punto, cosa temi della squadra bergamasca?

La squadra del San Paolo ha una grande grinta che le permette di non arrendersi mai, fino all'ultimo bisogna sempre stare concentrate.

Fino ad oggi secondo te la Tigliolese cosa ha avuto più delle altre? 

Noi come squadra siamo molto unite e affiatate come dicevo prima abbiamo molta grinta e questo fino ad ora ha fatto la differenza. Il campionato però non è finito quindi non ci possiamo distrarre. 

Qual'è la squadra che temi di più?

Non saprei, perché non bisogna sottovalutare nessuna delle squadre partecipanti a questo campionato. Sono tutte da affrontare con la massima concentrazione. 

Sulla sponda San Paolo D' Argon abbiamo intervistato Veronica Trapletti. Queste le dichiarazioni della giocatrice del team orobico, tornata all'attività agonistica, dopo anni di assenza dai campi. 

Come è stato riprendere a giocare dopo diversi anni di inattività? 

È stata un po’ dura, perché comunque mi manca l’allenamento e alcune dinamiche di una partita. Non giocando da 6 anni queste devono ancora divenire automatiche, ma mi sto allenando sia sul campo che come preparazione atletica. Devo confessare che mi mancava avere la sabbia nelle scarpe e l’adrenalina della partita. 

Come hai trovato il livello della serie A femminile? 

Ho trovato un livello molto alto e ho trovato le squadre molto competitive ed equilibrate, la classifica lo dimostra. Ci sono squadre molto giovani attrezzate per far bene, ogni partita non è mai scontata, sopratutto perché la formula dei set non ti permette mai di poterti distrarre. 

Domenica troverete la Tigliolese, che partita dovrà fare la tua squadra per fermare la capolista, cosa riuscita all'andata. 

Domenica il San Paolo dovrà riuscire ad impostare il suo gioco, cercando di non subire la spinta delle ragazze del Tigliole. La squadra piemontese ha giocatrici forti e di esperienza come Silvia Gozzelino e Cecilia Dellavalle che hanno una palla molto pesante che può mettere in difficoltà le avversarie. Riuscendo a spezzare il gioco senza dare palle “di entrata” anche noi potremo dire la nostra e affrontare al meglio questa partita.

Cosa temi della Tigliolese? 

Come detto prima temo la palla spinta che può metterci a volte in difficoltà, ma sono sicura che potremo disputare un’ottima partita. Ci stiamo preparando ad impostare un determinato tipo di gioco che potrà permetterci di giocare punto dopo punto con la determinazione giusta.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.